Penna Bianca - Vita nel Bisagno

2007/2017: 10 anni di www.vitanelbisagno.it
Vai ai contenuti

Penna Bianca

Per i più piccoli > I racconti di Mamma Germana




Penna Bianca
di Marina De Mattia

In una mattina serena, mamma Germana ed i suoi pulcini nuotavano nelle acque limpide del Bisagno.
C'era un vento leggero e la corrente portò verso di loro un piccolo oggetto che galleggiava sull'acqua.
I pulcini si avvicinarono incuriositi.
Quando l'oggetto si fermò tra i sassi del torrente, il più grande lo prese col becco e lo trascinò verso la mamma, seguito dai fratelli.
"Mamma, cos'è questo?"
"Guarda come è grande e come brilla al sole!"
"E' una penna bellissima" rispose mamma Germana "come quella di Bianca; venite qua che vi racconto la sua storia:
C'era una volta, molto tempo fa, un contadino che coltivava la sua terra sulle colline vicino al torrente.
Insieme a lui vivevano anche molti animali: c'erano maiali, tacchini, galline ed una giovane oca di nome Bianca.
Aveva le penne bianchissime sulle quali spiccavano le zampe ed il becco arancioni.
Era proprio bella, ma si sentiva stretta e voleva andare via per esplorare nuove terre. Così un giorno Bianca volò via.
Dopo tanto girovagare, a fine giornata, era molto stanca e si fermò a riposare lungo il torrente vicino ad un piccolo gruppo di oche selvatiche.
Queste, cominciarono a prenderla in giro per il suo colore, la chiamavano 'Penna Bianca' e la tenevano in disparte.
Un giorno, mentre le oche selvatiche stavano riposando tranquillamente sulle rive del torrente, Bianca si accorse che si stava avvicinando un grosso gatto.











Si mise a gridare stirando il suo
lungo collo e, sbattendo forte le ali,
riuscì a svegliare le oche e a dare l'allarme.
In questo modo tutte riuscirono a volare via in tempo e
da allora restarono sempre vicino alla loro nuova amica.
Ancora oggi le oche bianche possono così mostrare, orgogliose, le loro belle penne candide a tutti gli ospiti del Bisagno."
Mamma Germana accompagnò i suoi piccoli fino al ponte più vicino.
Quattro splendide oche bianche erano proprio lì che passeggiavano e sbattevano le ali al sole.
La prima raggiunse le acque del torrente e le altre la seguirono in fila indiana.
I pulcini poterono così ammirare quelle bellissime 'penne bianche' scivolare eleganti sulle acque del torrente.

Se vuoi ascoltare il racconto,
clicca sull'icona qui a fianco --->
Torna ai contenuti